SOLUZIONE INTEGRATA
RILIEVI CON SOFTWARE INCLUSI







IL NUOVO PARADIGMA GEOMATICSCUBE





Flessibile, modulabile e con un rapporto qualità/prezzo conveniente, la soluzione integrata permette ai progettisti di lavorare in modo più efficace ed efficiente.









per il professionista


È la tecnologia software per il mondo professionale e gli enti pubblici compresa nel costo dei nostri servizi. EasyCube PRO® si impara in meno di un'ora e, a partire da modelli 3D, consente di:

✤ elaborare ed esportare nei vostri CAD rappresentazioni 2D anche fotogrammetriche
✤ calcolare in tempo reale superfici e volumi
✤ segmentare il modello 3D e generare report grafico-numerici del progetto
✤ eseguire indagini metrologiche
✤ realizzare immagini e filmati di simulazione visiva
✤ popolare il modello 3D di contenuti tecnici multimediali

in modo semplice, efficace ed efficiente.

Qual è il modo più efficace per illustrare e comunicare i risultati della vostra progettazione?

"Dimmi e io dimentico, mostrami e io ricordo, coinvolgimi e io comprendo"

BENJAMIN FRANKLIN





per tutti


EasyCube TS® è facile, utile, divertente. È la tecnologia software pensata appositamente per dispositivi touchscreen e per utenti non esperti di 3D. Con EasyCube TS® i vostri clienti possono "immergersi" nel modello 3D del vostro progetto: per comprenderlo, apprezzarne utilità e bellezza, interagire realizzando contenuti digitali (immagini e filmati sia convenzionali sia per televisori 3D). Dopo gli antichi greci - con i loro paradéigmata - sarete i primi a offrire il vostro progetto in 3D. Il futuro è ora: immaginate ciò che potete offrire.

Rappresentazioni grafiche 2D e 3D
2D - Virtualgeo fornisce rappresentazioni grafiche 2D (vettoriali e fotogrammetriche) elaborate, con la tecnologia proprietaria CloudCube, su dati acquisiti con strumentazione laser scanner 3D. La qualità e la sicurezza delle restituzioni grafiche, che derivano dalle tecnologie impiegate e dai metodi di lavoro proprietari usati, annullano arbitrarietà e incertezze, facendo risparmiare tempo ai nostri clienti.

Esempi:  Architettura e Archeologia   /   Ingegneria e Geologia
3D Standard – Con 3D standard intendiamo i modelli tridimensionali elaborati da rappresentazioni grafiche con tecniche di modellazione per estrusione (solida o superficiale), che non consentono la riproduzione fedele dell'oggetto di interesse, ma solo una rappresentazione verosimile. Il 3D standard viene impiegato nei lavori di realtà virtuale (simulazioni visive, cinema, videogiochi) e nel BIM (Building Information Modelling).
TIN (Triangular Irregular Network) – É un modello 3D generato con triangolazione automatizzata (2,5D o 3D) di dati acquisiti con varie tecnologie di rilievo, in particolare laser scanner 3D. Il TIN è quindi costituito da triangoli di dimensioni variabili, il cui numero dipende dai punti acquisiti (le scansioni laser 3D architettoniche contano decine di miliardi di punti). Il vantaggio del TIN è l'immediatezza dei risultati, invece, lo svantaggio nelle attività progettuali deriva dalla quantità di dati non gestibile. Di solito il TIN viene impiegato nel GIS e nelle scansioni di opere d'arte, dove la quantità di dati è gestibile con normali computer.
BIM (Building Information Modelling) - Dagli anni '90 l'architettura parametrica e il BIM sono per i progettisti degli strumenti straordinari di supporto alla progettazione, all'attività di cantiere e alla documentazione as built, riducendo i costi e aumentando la qualità del lavoro. Le tecniche di modellazione BIM sono le stesse dei modelli 3D standard, dunque sono inutilizzabili per attività metrologiche come le analisi delle deformazioni di architetture storiche. Con la nuova direttiva sugli appalti, dal 2016 l'Unione europea richiederà l'uso della tecnologia BIM per la progettazione delle opere pubbliche.

Approfondimenti:  Il Sole 24 Ore (Edilizia e Territorio)

Esempi:  Architettura e Archeologia
LIM® (Lidar Information Model) - Frutto delle attività ventennali di ricerca applicata di Virtualgeo, il LIM® è un modello 3D che coniuga la fedeltà al reale del TIN (Triangular Irregular Network) con la segmentazione (classificazione) degli elementi architettonici e l'aspetto informativo del BIM (Building Information Modelling). Il quadro comparativo qui sotto evidenzia i vantaggi operativi offerti dal LIM® con l'impiego della tecnologia EasyCube PRO, che Virtualgeo fornisce con i servizi di rilievo.

Approfondimenti:  Atti Convegno Aplar 4 /  16th International Congress of Speleology Brno

Esempi:  Architettura e Archeologia /  Ingegneria e Geologia /  Cartografia
PDM® (Photo 3D Model) - Il PDM® è un modello 3D superficiale e fotogrammetrico, frutto delle attività ventennali di ricerca applicata di Virtualgeo. Il PDM® coniuga la fedeltà geometrica del LIM® (Lidar Information Model) con la fedeltà cromatica del rilevato, consentendo di effettuare direttamente sul modello 3D delle segmentazioni (classificazioni) specifiche, anche da parte degli utenti non esperti, ad esempio in base a: materiali costruttivi, forme di degrado, unità stratigrafiche, ammaloramenti di infrastrutture.

Approfondimenti:  Archeomatica – Museo della Battaglia Vittorio Veneto / GEOmedia – Piazza del Popolo Sacile

Esempi:  Architettura e Archeologia / Ingegneria e Geologia / Cartografia
Comparazione - Vantaggi





Rappresentazioni grafiche 2D e 3D
2D - Virtualgeo fornisce rappresentazioni grafiche 2D (vettoriali e fotogrammetriche) elaborate, con la tecnologia proprietaria CloudCube, su dati acquisiti con strumentazione topografica (stazioni totali e GPS) e/o laser scanner 3D. La qualità e la certezza delle restituzioni grafiche 2D di Virtualgeo, che derivano dalle tecnologie e dai metodi di lavoro proprietari usati, annullano arbitrarietà e incertezze, facendo risparmiare tempo ai nostri clienti.

Esempi: Ingegneria e Geologia
DTM (Digital Terrain Model) – È un modello 2,5D che rappresenta la superficie terrestre, senza ciò che la ricopre (alberi, infrastrutture, edifici). Il DTM viene elaborato in modo automatizzato e su un unico livello, sulla base dei dati acquisiti con strumentazione topografica e lidar (Light Detection and Ranging). Il vantaggio del DTM è la velocità di elaborazione, lo svantaggio è che fornisce solo l'informazione geometrica e non quella – molto utile per le attività progettuali – relativa ai particolari topografici e cartografici.

Esempi: Ingegneria e Geologia
DITM® (Digital Information Terrain Model) – Il DITM® è un modello 2,5D e 3D, frutto delle attività ventennali di ricerca applicata di Virtualgeo, che unisce alla rappresentazione del terreno (DTM, Digital Terrain Model) la rappresentazione di ciò che lo ricopre (DEM, Digital Elevation Model, e DSM, Digital Surface Model), incluso ogni particolare topografico e cartografico rilevato. L'informatività del DITM® è data dalla segmentazione (classificazione) dei vari elementi del modello 3D su diversi livelli e dai contenuti tecnici e multimediali a essi collegati. L'elaborazione del DITM®, da dati acquisiti anche con diverse strumentazioni (topografiche e lidar), è effettuata con la tecnologia proprietaria CloudCUbe in modo semiautomatico (assistito dall'operatore): ciò consente di raggiungere attendibilità più elevate rispetto al DTM e di renderlo informativo.

Esempi: Ingegneria e Geologia
DEM (Digital Elevation Model) – È la rappresentazione 2,5D di una superficie terrestre in formato digitale raster (asci, tiff, etc.) dove ogni singolo pixel dell'immagine contiene informazioni sulle altezze. Con DEM comunemente e in senso generico si intende anche il DSM (Digital Surface Model) che, a differenza del DTM, riproduce il terreno e tutto ciò che insiste su esso.

Esempi: Ingegneria e Geologia
DEM-I (Digital Elevation Model Information) – A differenza del modello 2,5D DEM, nel DEM-I Virtualgeo ha integrato sia l'aspetto 3D, sia le caratteristiche informative del DITM (Digital Information Terrain Model) con la segmentazione (classificazione) in diversi livelli di ogni elemento topografico e cartografico e il collegamento con contenuti tecnici multimediali. La differenza tra il 2,5D e il 3D dipende dal modo con cui i modelli vengono elaborati. Nel 2,5D la triangolazione viene prima eseguita rispetto a un piano (senza considerare l'elevazione), poi i triangoli vengono elevati. Nel 3D la triangolazione avviene considerando da subito l'elevazione. A differenza del 2,5D, con il 3D si possono rappresentare anche le convessità del terreno (nicchie rocciose, gallerie, etc.).

Esempi: Ingegneria e Geologia
TIN (Triangular Irregular Network) – È un modello 3D generato con triangolazione automatizzata (2,5D o 3D) di dati acquisiti con varie tecnologie di rilievo, in particolare laser scanner 3D. Il TIN viene di solito impiegato nel GIS e nelle scansioni dove la morfologia irregolare del rilevato (es. grotte, gallerie) non permette di ottenere una rappresentazione fedele al reale con altre tecniche di modellazione. Come per l'architettura, anche nel settore della progettazione delle infrastrutture il TIN non è consigliabile per il numero elevato di poligoni (triangoli), generati, difficile da gestire.

Esempi: Ingegneria e Geologia

Approfondimenti: 16th International Congress of Speleology Brno - American Surveyor Naica
LIM® (Lidar Information Model) – Il LIM® è un modello 3D, frutto delle attività ventennali di ricerca applicata di Virtualgeo, che coniuga la fedeltà al reale del terreno e dei manufatti del TIN (Triangular Irregular Network) con l'aspetto informativo dato dalla segmentazione (classificazione) in diversi livelli e dai contenuti tecnici multimediali collegati a ogni elemento topografico e cartografico. Il LIM® è elaborato con tecnologie proprietarie CloudCube su dati lidar con tecniche semiautomatiche assistite da operatore, che verifica l'accuratezza del modello 3D, lo segmenta e lo popola con contenuti tecnici e multimediali. Il quadro comparativo qui sotto evidenzia i vantaggi offerti dal LIM® con l'impiego della tecnologia EasyCube PRO, che Virtualgeo fornisce con i servizi di rilievo 3D.

Esempi: Ingegneria e Geologia
PDM® (Photo 3D Model) – Il PDM® è un modello 3D superficiale e fotogrammetrico, frutto delle attività ventennali di ricerca applicata di Virtualgeo. Il PDM® coniuga la fedeltà geometrica del LIM® (Lidar Information Model) con la fedeltà cromatica al rilevato (terreno e strutture), consentendo agli utenti non esperti in 3D di effettuare sul modello 3D segmentazioni specifiche, ad esempio in base ad analisi ambientali, del suolo, stratigrafiche e materiche.

Esempi: Ingegneria e Geologia

Approfondimenti:The Vajont Dam - 3Diga Vajont
Comparazione - Vantaggi