Più turismo con il webGIS
Virtualgeo innova la promozione della Venezia Orientale

Il numero 6 del 2014 di Geomedia, prima rivista italiana di geomatica e geografia intelligente, racconta la case history dedicata alla realizzazione del portale del turismo rurale nella Venezia Orientale www.i-ve.it, progetto seguito da Virtualgeo. Il portale, presentato ufficialmente a Verona durante l'edizione 2014 di Fieracavalli, è il nuovo punto di riferimento istituzionale per il turismo rurale nella Venezia Orientale. È pensato per essere uno strumento utile, facile e "divertente", a servizio di cittadini, turisti e potenziali turisti. L'elemento chiave del portale è la mappa multimediale interattiva su piattaforma GIS (Geographic Information System) dove l'utente localizza e visualizza i contenuti dell'offerta turistica segmentata nelle sue cinque declinazioni (ambientale, cicloturistica, storico-culturale, fluviale, enogastronomica), con tutte le informazioni pratiche per conoscere e fruire il territorio: siti d'interesse, itinerari, distanze, tempi di percorrenza, orari, contatti di riferimento, eventi, collegamenti a siti istituzionali e molto altro. Tra punti, percorsi e aree di interesse turistico, testi descrittivi, foto "tradizionali", foto sferiche (panoramiche a 360°), video, link dedicati, www.i-ve.it offre oltre 2.600 contenuti. In più gli utenti, di tutte le età, possono scegliere tra ben 90 gadget da scaricare e personalizzare per creare simpatici oggetti per la casa, la scuola o l'ufficio: tra calendari-portapenne e disegni da colorare, declinati per i cinque temi, oppure modellini tridimensionali per stampante 3D. Innovativo strumento di conoscenza esperienziale a disposizione del settore turismo (musei, uffici IAT, agenzie viaggi, guide turistiche, etc.) e delle scuole di ogni ordine e grado, il portale è pensato per far conoscere il territorio della Venezia Orientale nella sua unicità. Un affascinante viaggio che parte dalle vestigia romane passando per i fasti della Repubblica di Venezia, senza dimenticare il duro lavoro testimoniato dallo straordinario paesaggio della bonifica.